Ho il cuore sottosopra.
4

Ho il cuore sottosopra.

"Quelli che mangiano senza ingrassare dovrebbero, per punizione divina, trombare senza godere."
S.
"Amare è breve, dimenticare è lungo."
Pablo Neruda

Ma buongiorno!

Abbraccerò chiunque mi manderà una lettera.

  • A: Età.
  • B: Da dove vengo.
  • C: Dove vorrei vivere
  • D: Cibo preferito.
  • E: Religione.
  • F: Orientamento sessuale.
  • G: Single o impegnato.
  • H: Libro preferito.
  • I: Colore degl'occhi.
  • J: Film preferito.
  • K: Spettacolo preferito.
  • L: Band/cantante preferito.
  • M: Fatti casuali di me
  • N: Giorno preferito dell'anno
  • O: Colore preferito.
  • P: Se ho degli animali, cosa e il loro nome
  • Q: Cosa sto ascoltanto adesso
  • R: Ultimo film che ho visto
  • S: quale è la mia suoneria
  • T: Personaggio maschile preferito di un telefilm
  • U: Personaggio femminile preferito di un telefilm
  • V: Cosa significa il mio nome
  • W: Supereroe preferito
  • X: cotta celebre
  • Y: Compleanno.
  • Z: Mai autodanneggiato?
  • 0
    "Alle volte abbiamo la presunzione di appropriarci di un sentimento non nostro. Crediamo di essere i diretti proprietari di quel bene, che, diciamocelo, il più delle volte consiste in una persona, che ogni altra sfumatura colorata che ci capita attorno resta una semplice e indistinta macchia grigiastra a far da corredo ad una monocroma vita. Quelle volte crediamo che il pensarlo, il desiderarlo, lo renda più vivo, più vicino a noi e più parte di noi. Sono le stesse volte in cui crediamo di essere padroni della nostra esistenza e siamo convinti di poterla dividere con qualcuno, dimenticandoci che magari non siamo accetti, attesi o voluti. Nella maggior parte dei casi siamo l’ennesimo gradino da superare, il prossimo numero da aspettare per il turno alle poste, il noiosissimo tempo che anticipa il dormire. Quelle sono le volte che mandiamo tutto all’aria, gettiamo abbracci nel cassonetto, rinneghiamo baci colmi di passione e distruggiamo un cuore, il nostro, più di quanto la nostra presunzione non abbia già provveduto. Non sono le volte che amiamo meno, no. Sono le volte che amiamo troppo. Amiamo talmente tanto che mettiamo in disparte quel senso di “essere nostro” e lasciamo decidere all’altra parte a chi appartenere. Con la mente che viaggia già sulla prossima vaschetta di gelato al cioccolato consolatoria che ci attenderà nel prossimo mese, aspettiamo un riscontro che sembrerà arrivare mai. Quello che non capiamo, però, è che tutti i castelli in aria che ci siamo costruiti non esistono. Esiste solo la paura di perdere quello che possa essere veramente nostro. Questa volta non perché lo abbiamo decretato noi, ma perché ce l’ha fatto capire, con il bacio più bello di un’intera vita."
    S.
    "Trenta gradi e dormire sotto le coperte per fingersi abbracciati."
    S.
    "È 00.58 e tutti i pensieri vanno verso te."
    S.
    Situazione sentimentale.
    1

    Situazione sentimentale.

    "Miglior amore non protagonista"
    heartshadows (via heartshadows)
    "Sogno un mondo nuovo. Un mondo di speranze, non di fallimenti.
    Sogno un mondo diverso. Una realtà in cui non debba per forza nascondermi, fingere o storpiare un sorriso.
    Sogno un mondo alternativo. Un luogo in cui sentirsi sempre a casa.
    Sogno un mondo reale. Un ambiente in cui ogni forma d’amore sia considerata importante.
    Sogno un mondo pazzo. Un paesaggio di bellezze, non di discriminazioni.
    Sogno infine un mondo vero. Un mondo dove anche solo per un sogno io e te possiamo essere una cosa sola. Dove i programmi vengano rispettati e le ingiustizie abolite. Dove io possa accettare le tue proposte senza dover per forza pensare alle conseguenze.
    Un mondo in cui l’essere umano venga prima di tutto."
    S.

    Baciami ancora.… 
    Tutto il resto è un rumore lontano, 
    una stella che esplode ai confini del cielo. 
    Baciami ancora…. 
    Voglio stare con te 
    invecchiare con te 
    stare soli io e te sulla luna.

    "L’eternità di un secondo.
    La fugacità di un attimo.
    Il mutamento di un gesto.
    Il cambiamento di una vita. E poi tu: il mio secondo di fuga in questa vita."
    S.
    "Siamo l’ago di una bilancia che oscilla tra un “ti odio” e un “baciami ancora, stronzo”."
    S.